Puntiamo ad essere il miglior fornitore di pronostici a pagamento del web

Pubblicato il 25/03/2014 | Comunicazioni

(di Stuart D.) Sembra passata una vita da quel maledetto, tragico, martedì nero (se non sai di cosa sto parlando, meglio. Ma se proprio vuoi infierire: http://it.viciouspro.com/il-giorno-dopo-il-martedi-piu-nero/ – si apre in nuova istanza del browser), eppure sono passati solo 20 giorni. Che forse in un mondo frenetico come quello delle scommesse sembrano due ere geologiche, ma che vissuti dietro le quinte del sito, con tutti i meccanismi umani da far funzionare al meglio, i pronostici quotidiani, l’ansia di vivere ogni partita come se fosse la partita della vita, e parlo di decine e decine di partite al giorno, sembra davvero tantissimo tempo.

Mettere insieme quattro tipster (più l’eterno newbie che è il sottoscritto) ognuno convinto, a modo proprio, di essere il migliore, e costringerli a studiare e analizzare pronostici semplici, con quote normalmente snobbate dai tipster professionisti, è stato semplice. Meno facile è stato convincere ognuno di essi a mettersi in gioco ogni giorno, anche quando le cose andavano male, fino a convincere tutti che no, non è affatto facile produrre due, tre o più pronostici banker al giorno. Soprattutto: non è facile azzeccarli sempre.

Se fosse facile saremmo tutti ricchi, del resto. E non ci sarebbe bisogno di pronostici come i “Vicious Certified” offerti quotidianamente in Area Elite. Per riuscire a completare OGNI giorno di scommesse senza errori, paradossalmente, è bastato alzare l’asticella, è bastato porci degli obiettivi più difficili.

1. Innalzamento quota minima Vicious Certified.  

Se agli inizi orientavamo le nostre analisi su pronostici che avessero quota minima 1,10, da quel Martedì Nero abbiamo deciso che la quota minima, salvo rarissime eccezioni, sarebbe stata 1,20. Ne consegue: almeno 10 minuti di analisi in più che ti mettono al riparo dai merdoni disseminati dai bookmaker.

2. Pubblicazione dei pronostici fino ad un’ora o due prima dell’evento.

Significa per noi lavoro doppio, perché fino all’ultimo osserviamo formazioni ed eventuali variazioni last minute (anche degli incontri di Gambrinus della Rep. Ceca) e i movimenti del mercato delle quote. Così abbiamo evitato, tra le tantissime altre sorprese, le sconfitte del Barcellona o quella della Lazio in casa, per citarne un paio. Lavoro intenso ma che ci ripaga ormai quotidianamente.

3. Introduzione “Single High Odds” e “Combo XN”

Ferma restando la presenza di pronostici “Vicious Certified”, che sono il cuore del nostro servizio ed è su quelli che puntiamo all’enplein quotidiano, su quelli aggiorniamo i rendimenti visibili in alto a destra del sito, abbiamo esteso l’offerta anche a singole a quota più alta e alle multiple (non garantite, sono solo pronostici BONUS).

Proposte da singoli membri del team in base alle proprie intuizioni ed esperienza. e pubblicate anch’esse in area Elite. Quota media  delle single high odds: 1,70 e oltre, fino ai 2,30 in media. Quota minima delle multiple: 2,00 e oltre. Per poco non abbiamo azzeccato una multipla con moltiplicatore X5, Domenica. Ma proprio per poco…

Da quando abbiamo istituzionalizzato la presenza di Combo e Singole medio stake, abbiamo realizzato con le Vicious Certified un enplein dopo l’altro. A volte anche correndo piccoli rischi (come la vittoria dello Zenit, ieri), ma riuscendo nell’intento di fornire pronostici sicuri.

Ed è questo standard il nostro nuovo punto di partenza.

Azzeccare tutte le Vicious Certified, qui nel team, non fa più notizia. Il nostro nuovo punto di arrivo è l’enplein, quotidiano, con le single high odds. Raggiunto anche questo standard, ci dedicheremo al perfezionare la costruzione di multiple per raddoppio o triplicazione.

Fino ad essere, senza ombra di dubbio, il miglior sito di pronostici in vendita del web. Obiettivo ambizioso, di sicuro. Ma che trova ragione negli iscritti all’Area Elite che ci sostengono, ci scrivono per ricevere consigli e consigliarci e -a volte- criticarci, e di cui non vogliamo tradire la fiducia.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *